fbpx
Tour in bici della via Appia Antica

Tour in bici della via Appia Antica, Catacombe e Parco degli Acquedotti

Scopri la bellezza e la storia di Roma con il tour in bici della via Appia Antica

Perché visitare la via Appia antica?

 

Roma è un pozzo di storia e di antichità, tra le vie più antiche di questa splendida città c’è sicuramente la via Appia Antica. Con i suoi 2300 anni, porta con sé i segni del passato. Detta anche Regina Viarum , ovvero la regina delle strade.  La via Appia Antica nacque alla fine del IV secolo aC quando nel 312 fu censore Appio Claudio Cieco, lo stesso al quale si deve il primo acquedotto della città. Attraversandola potrete godere della vista delle rovine che la circondano. La via Appia vi immergerà in uno scenario incredibile. Infatti qui si è svolta parte della storia di Roma, dal medioevo al rinascimento, fino alla realizzazione del museo di papa Pio IX nell’ottocento.

L’affascinante storia della via Appia Antica

La storia vede questa strada testimone di molti fatti storici. Nacque con la funzione primaria di consolidare il dominio di Roma sull’Italia meridionale e garantire un rapido passaggio delle truppe. Divenne ben presto un tratto importante per il commercio, nonché una via più rapida e sicura che favorì i rapporti con la cultura greca. Su questa strada furono crocifissi gli schiavi ribelli guidati dal famoso Spartaco. Nel 71 aC Nel medioevo l’Appia divenne anche la via dei crociati. Solo recentemente nel 1988, il parco Regionale dell’Appia Antica fu istituito. Questo per preservare il patrimonio storico e culturale, da Porta San Sebastiano fino alle falde dei Colli Albani.

Giro in bici della via Appia Antica

Che percorso fare in bici per godere al meglio della via Appia antica

Il percorso della regina delle strade, da fare a piedi o più comodamente in bici elettrica, inizia da Porta Capena. Non lontano dalle Terme di Caracalla e Circo Massimo. Vi troverete a percorrere un primo tratto di strada costeggiato da palazzi della Roma post-rinascimentale fino alla monumentale Porta di San Sebastiano. 

Già dopo poco si possono ammirare edifici di varie epoche: la Chiesa di San Cesareo In Palatio, la Casina del Cardinal Bessarione e l’area archeologica del Sepolcro degli Scipioni. Non molto lontano da li vi è anche il Colombario di Pomponio Hylas

Al bivio tra la via Appia Antica e la via Ardeatina si trova il Sepolcro di Priscilla .

E come non citare la Chiesa di origini medievali del “Domine Quo Vadis”, collocata poco più avanti . Secondo la tradizione, in questo luogo, Gesù apparve all’apostolo Pietro lasciando delle impronte su una lastra di marmo visibili ancor oggi. 

All’altezza di questa chiesa e all’incrocio con Via Ardeatina, un lungo tratto di strada romana costella questo di anno di monumenti antichi da ammirare percorrendo i bordi della carreggiata.

Esplorare le catacombe, un’esperienza unica

Giro in bici della via Appia AnticaIn questi luoghi si trova anche da pubblico che ammira la Cava Romana di puzolana, profonda 12 metri. Un ambiente rimasto a lungo chiuso al e non esplorato. Oltre alla cava, da visitare ci sono le catacombe di San Callisto, e soprattutto le catacombe di San Sebastiano. Sono perfettamente conservate e tra le più importanti di Roma. Legate alla storia del Cristianesimo delle origini e dei primi santi martiri, sono un patrimonio inestimabile. Se vuoi fare un tour apposito con una guida in e-bike ti consigliamo i tour dei sotterranei e catacombe della via Appia in e-bike .

Non distante, (su via delle Sette Chiese) le Catacombe di Domitilla , all’interno delle quali vi sorge l’unica basilica semi sotterranea esistente a Roma. Il tratto demaniale della Via Appia si snoda per una lunghezza di circa 12 km dal civico 195 a Frattocchie, frazione del comune di Marino.

Percorrendo la Via Appia Antica dal I al IX miglio si può godere della bellissima campagna Romana. L’Appia attraversa inoltre il famoso Parco degli Acquedotti, un corridoio biologico importante al centro di Roma ricco di bellezza naturalistica e di storia.

 

parco degli acquedotti

 

Perché vale la pena fare un Tour in bici della via Appia Antica?

 

​​Uno Giro in bici della via Appia Anticadei modi più comodi e pratici per godere della storia e della bellezza di via Appia è sicuramente l’utilizzo delle e-bike. Percorrere questa via in bicicletta elettrica con pedalata assistita, è davvero la scelta migliore per tantissimi motivi. In primis perché s i annovera senza dubbio tra i percorsi più suggestivi che proponiamo. Un ambiente unico ed una natura suggestiva fa cornice a questo tour, ricco di testimonianze storiche, culturali e artistiche. Inoltre il tour in bici della via Appia Antica si svolge per la sua maggior parte di percorso in zona non accessibile alle automobili. Questo lo rende anche tra i percorsi più sicuri e tranquilli. Ma oltre a godere della bellezza del panorama una guida competente vi illustrerà curiosità e fatti storici unici della città eterna.

Questo tour è davvero adatto a tutti, famiglie con bambini, coppie o curiosi!

Consulta la pagina web apposita e prenota il tuo tour qui.

Itinerario del Tour

  • Porta San Sebastiano
  • Parco della Caffarella
  • Ninfeo di Egeria
  • Parco degli Acquedotti
  • Villa dei Quintili
  • Mausoleo di Cecilia Metella
  • Circo di Massenzio
  • Terme di Caracalla

Cosa comprende il tour dell’Appia Antica in bicicletta

  • E-bike di alta qualità
  • Guida: italiano/inglese (a spagnolo/francese)
  • Casco (bandana a richiesta)
  • Seggiolino per bimbi fino a 25 kg
  • Bicicletta rimorchio per bambini